Seguici su:

Famila Fans Club / Notizie  / Bourges amara per il Beretta

Bourges amara per il Beretta

Bourges-Schio, premessa

Non ho potuto seguire la partita ieri sera. Al di là che Bourges-Schio, a quanto mi risulta, era l’unica partita non coperta da diretta streaming free, non ho avuto nemmeno modo di seguire il live score. Ciò detto, dando una letta al conciso ma esplicativo racconto sul sito della società e dando uno sguardo alle statistiche credo di poter fare qualche considerazione generale sulla gara di ieri.

Prima di tutto, come aveva detto Ress nell’intervista, era impossibile fare di peggio del debutto con Avenida. Effettivamente così è stato: sconfitta per 12 punti ma con uno Schio quasi sempre in partita. Anzi, l’inizio era stato quasi sorprendente: un 10-0 che, ancora una volta, aveva spiazzato le francesi che, a differenza dello scorso anno, però, questa volta han saputo reagire e conquistare contro di noi i 2 punti. Bourges sapeva di dover vendicare il doppio scotto pagato la scorsa stagione e le motivazioni per ottenere a ogni costo la vittoria di certo non mancavano. Dall’altro lato il Beretta, invece, doveva risollevare la testa dalla disastrosa serata di giovedì ma sapeva che la trasferta in terra francese non era sicuramente l’occasione più adatta.

Bourges-Schio, analisi del match

bourges_schio

Bourges-Schio, scatti della gara del “du Prado”

Nonostante la squadra rientri a Schio senza i 2 punti in tasca, Mendéz può forse guardare con un po’ più di ottimismo al prosieguo della competizione. Le statistiche mostrano che le orange hanno saputo distribuire uniformemente i punti segnati proseguendo la strada intrapresa domenica nel dimostrare di non essere Ogwumike dipendenti. La stella di Connecticut ha chiuso la gara con 12 punti e 6 rimbalzi ma è stata ben spalleggiata da Sliskovic che ha segnato gli stessi punti e ha catturato 3 rimbalzi. Note liete giungono, finalmente, da alcune esterne: Masciadri e Anderson hanno concluso con 11 punti a testa (4/10 da tre complessivo), Sottana con 8 (0/4 da tre, però). Macchi, invece, non riesce a incrementare il proprio bottino personale che, ultimamente, è piuttosto scarno mentre Gatti non è stata capace di ripetere la brillante prestazione, a livello realizzativo, espressa contro Cagliari. Nel complesso, ciò che ha fatto la differenza è stata la percentuale di realizzazione da due punti (42% contro il 60% di Bourges) anche perché il Beretta ha saputo catturare 38 rimbalzi (contro i 30 delle francesi) di cui ben 17 in attacco. Se Masciadri e compagne avessero saputo sfruttare al meglio questi secondi tiri allora staremmo parlando di un’altra partita.

Con i se e con i ma, però, sappiamo che non si fa la storia. Le ragazze rientreranno allora in giornata a Schio per tuffarsi subito negli allenamenti in preparazione al big match di domenica a Ragusa dove, tirando con percentuali migliori e con una Zandalasini in più, si può portare a casa il risultato. Certo è che sarà una partita difficilissima in un ambiente a dir poco caldo: una vera prova di maturità per il Famila per dimostrare la sua reale forza.

Nicolò Dalle Molle

The following two tabs change content below.

No Comments

Leave a comment

Su questo sito facciamo uso di cookies. Abilitandoli ci aiuterai a offrirti una migliore esperienza di navigazione sul nostro sito! Cookie Policy