Seguici su:

Famila Fans Club / Notizie  / Dall’Ungheria con i Re Magi…

Dall’Ungheria con i Re Magi…

Il suo nome è ormai sulla bocca di tutti a Schio, la nuova “piccola” che sostituirà Jolene Anderson è attesa a Schio per l’epifania, arriverà come i Re Magi, che sia di buon auspicio?

200px-Courtney_VanderslootIl Famila ha appena diramato il comunicato ufficiale, nella quale conferma l’acquisto della play/guardia americana, ma la società in cui ha giocato questo inizio di stagione, L’Uni Gyor, ha anticipato tutti scrivendo il giorno prima dell’ultimo match di eurolega, che sarebbe stata l’ultima partita per Vandersloot e sarebbe approdata alla corte di Cestaro.

Inizamo un po’ a conoscere Courtney Vandersloot.

Nata a Kent, una cittadina nello stato di Washington, vicino a Seattle, confinante col Canada a nord ovest degli Stati Uniti, l’8 febbraio 1989.

Alta 1.73, inizia alle scuole superiori, più precisamente al “Kentwood High School”, dove riesce a portare la sua scuola, per la prima volta, al terzo posto nelle finali nazionali.

L’anno dopo approda al college, sceglie quello di Gonzaga; il primo anno anno gioca poco e nonostante tutto ha una media di 10.6 punti a partita.

Il secondo anno inizia a giocare con continuità e la media sale ai 16.4 punti a partita, fino ad arrivare alla stagione 2010-2011 quando tocca i 20 punti di media. E’ tutt’ora l’unica giocatrice ad esser stata nominata per tre volte consecutive la miglior giocatrice della West Coast Conference ed è la prima giocatrice che in quattro anni di college ha confezionato 2000 punti e 1000 assist realizzati.

Al momento del draft della WNBA viene scelta come terza, dietro ad una certa Maya Moore, tutt’ora una delle giocatrici più forti in circolazione e dietro a Cambage, giocatrice australiana.

Fu scelta però prima di due giocatrci che a Schio conosciamo bene per motivi differenti; la prima è Amber Harris e la seconda è Jantel Lavender.

Chiamata a giocare con la canotta delle Chigago Sky fa subito vedere tutto il suo valore. Nel 2011, primo anno da prfessionista, fu chiamata a giocare l’All Star Game e selezionata nello stesso anno come WNBA All-Rookie Team.

Gioca tutt’ora a Chigago, con una media di 8.0 punti a partita durante la regular season e 7.0 punti a partita durante la serie playoffs.

Approda poi al Besiktas di un’altra conoscenza scledense, Sandro Orlando, fino ad arrivare poi quest’anno a giocare l’eurolega con le ungheresi di Gyor. E’ colei che trascina la squadra, sebbene non arrivino vittorie è l’unica che riesce a dare filo da torcere alle avversarie, mantiene una media di 19.4 punti a partita, tira col 48% da due e col 35% da tre, se pensate che siano medie basse, sappiate che la nostra Chicca ha medie inferiori a Vandersloot, questo per farvi capire la caratura della giocatrice.

Speriamo dunque che sia la giocatrice che può aiutare la nostra squadra ad approdare alle final8 di eurolega e magari a migliorare i due ottavi posti delle due ultime stagioni, in attesa comunque della seconda americana che dovrebbe dare un po’ di centimetri sotto canestro.

Ciro Scauzillo

Le migliori giocate di Courtney Vandersloot

 

 

 

The following two tabs change content below.
Ciro Scauzillo

Ciro Scauzillo

Ho 24 anni, ho visto la mia prima partita del Famila nel 2008. Sono diplomato e insieme a due amici ho aperto un blog sul basket femminile. Lo sport è la mia grande passione, ho giocato a calcio, ora calcio a 5, il PalaCampagnola però mi ha appassionato al basket. Oltre al basket femminile seguo moltissimo NBA, Eurolega e i più importanti campionati europei maschili. Il mio idolo sportivo è Micheal Jordan.
Ciro Scauzillo

Ultimi post di Ciro Scauzillo (vedi tutti)

1 Comment

  • Nicolò Dalle Molle
    Nicolò Dalle Molle
    3 Gennaio 2014 17:38

    Numeri impressionanti! Speriamo sia la giocatrice che ci faccia fare davvero il salto di qualità.

Leave a comment

Su questo sito facciamo uso di cookies. Abilitandoli ci aiuterai a offrirti una migliore esperienza di navigazione sul nostro sito! Cookie Policy