Seguici su:

Famila Fans Club / Notizie  / Schio-Cagliari, passerella per la Coppa Italia

Schio-Cagliari, passerella per la Coppa Italia

Al Palacampagnola, per le partite infrasettimanali, si era abituati a respirare ben altra aria. La gara con Cagliari, però, casca a pennello, perché diventa una vera e propria festa. Sia per il valore piuttosto modesto della formazione sarda che non è in grado di impensierire le orange, sia perché si trasforma in una passerella per celebrare in casa, tra il pubblico amico, la vittoria della settima Coppa Italia ottenuta domenica a Lucca; infine, anche per tributare il giusto saluto alle giocatrici che sabato partiranno per Ekaterinburg, per giocarsi per il secondo anno consecutivo le Final 8 di Eurolega, tra le grandi d’Europa.

Con queste premesse si capiscono anche molte delle scelte di coach Lasi che manda ancora in tribuna Wambè, che non ha ancora pienamente recuperato dal fastidio al piede, e che schiera il seguente quintetto: McCray, Sottana, Masciadri, Lavender, Nadalin. Coach Fioretto risponde invece con Goodall, Eldebrink, Fabianova, Santucci, Arioli.

Parte subito fortissimo Schio che in un amen vola sul 12-2 con una Sottana decisamente ritrovata dopo le final 4 di Coppa Italia: ha riacquistato quella sicurezza che aveva un po’ smarrito e regala qualche bella giocata da stropicciarsi gli occhi. Lavender, neanche a dirlo, detta sempre legge sotto canestro, giocando con una facilità disarmante. Il CUS, però, dopo la sbandata iniziale reagisce prontamente e torna in scia grazie soprattutto ai tiri dalla lunga distanza di Fabianova e a una frizzante Eldebrink. Il primo quarto termina sul 20-17.

Lasi dà il via alle rotazioni: minuti importanti per Benko, Consolini e Ramon. E’ soprattutto quest’ultima che dimostra di essere in gran forma, lanciando magari qualche segnale in vista delle Final8 dove le rotazioni sono la carta fondamentale per vincere le partite, visto che ogni giorno si gioca una gara ad altissima intensità. Santucci, a inizio stagione vicina ad approdare a Taranto, si carica sulle spalle il CUS ma il Famila crea in questo quarto il parziale di +10 che amministrerà poi per tutta la gara. McCray mette in mostra delle belle giocate, purtroppo non finalizzate a dovere. Si va al riposo lungo sul 38-28.

Al ritorno dagli spogliatoi Schio ingrana la quarta e mette a referto un 6-0 iniziale che costringe subito coach Fioretto a chiamare timeout. C’è troppo Famila per le rossolù in questa frazione di gioco e le triple di Masciadri affondano le universitarie. Il terzo quarto termina 64-41.

L’ultima frazione di gioco è semplice accademia per le orange che concedono ampi spazi alle cagliaritane che li sfruttano molto bene e rendono il passivo meno pesante. E’ Eldebrink che punisce più volte dalla grande distanza, mentre Santucci continua ad incrementare il suo score personale. Schio segna poco in questi ultimi 10′ di gioco ma poco importa. La gara termina sul punteggio di 73-56 e inizia la festa. Vengono portate al centro del campo le coppe conquistate domenica e viene presentata ogni giocatrice che ha consentito a Schio di incrementare ulteriormente il record assoluto di Coppe Italia vinte.

Per il prossimo appuntamento al Palacampagnola bisognerà ora attendere l’inizio dei playoff, il 4 aprile.

 

Nicolò Dalle Molle

cagliari_DSC3751

Famila Wüber Schio – CUS Cagliari 73-56 (20-17, 38-28, 64-41)

 

Famila Wüber Schio: Consolini 5 (2/6 da due, 0/4 da tre), McCray 9 (4/12 da due), Sottana 7 (2/4 da due, 1/3 da tre), Benko 2 (1/3 da due, 0/1 da tre), Masciadri 12 (3/5 da due, 2/3 da tre), Ramon 9 (4/7 da due), Godin 2 (1/3 da due), Lavender 18 (8/12 da due), Nadalin 4 (2/3 da tre), Macchi 5 (1/3 da due, 1/4 da tre)

 

CUS Cagliari: Goodall 4 (2/4 da due, 0/2 da tre), Visconti 0 (0/1 da due), Eldebrink 22 (5/12 da due, 3/6 da tre), Serre ne, Fabianova 6 (0/3 da due, 2/6 da tre), Santucci 14 (5/7 da due, 1/2 da tre), Gaslini ne, Oppo 0, Arioli 8 (3/8 da due, 0/3 da tre), Brunetti 2 (1/3 da due, 0/1 da tre)

 

Arbitri: Maniero e Tallon

The following two tabs change content below.

No Comments

Leave a comment

Su questo sito facciamo uso di cookies. Abilitandoli ci aiuterai a offrirti una migliore esperienza di navigazione sul nostro sito! Cookie Policy